Ricetta: risotto fragole e menta

Si, anche io ho storto il naso la prima volta che ho sentito che qualcuno aveva avuto la geniale idea di mettere le fragole nel risotto. Siccome però sono fatta strana e la mia curiosità vince sempre e comunque la diffidenza nei confronti delle cose che non conosco e quindi ho deciso di provare questa ricetta strana anche io.
Le prime formule mi piacevano, ma avevano siccome avevano sempre qualcosa nel gusto che non tornava alla fine ho deciso di rivederlo un po’ sino a trovare la ricetta perfetta (per il mio gusto ovviamente). 

Dosi per due persone:

  • 170g di riso (io uso quello parboiled perché tra quelli che ho provato è quello che mi ispirava di più, ma niente vi impedisce di usare il vostro preferito, non vi consiglio il riso venere, ma solo per il bel colore delle fragole che verrebbe oscurato da quello del riso)
  • 250g di fragole belle mature
  • 1 dado vegetale
  • menta fresca
  • burro
  • vino bianco

Prima di tutto dividete le fragole in due parti, circa 150g tagliate a pezzi non troppo grossi con un paio di foglie di menta e i restati 100g tagliate un po’ più grandi con un altro po’ di menta. Per la quantità di menta gestitevi a seconda del vostro gusto, a me piace molto quindi ne metto in abbondanza.

In una padella far sciogliere una noce di burro e poi far rosolare brevemente il riso. Non è importante che il burro sia abbondante, dovete solamente fare in modo che riesca a toccare bene tutto il riso, dopodiché sfumate con un po’ di vino e iniziare a versare il brodo (fatto sciogliendo il dado il 500 ml di acqua messa a bollore e tenuta a temperatura per non far bloccare la cottura quando viene aggiunta al riso), iniziate a cuocere il riso.

A 7/10 minuti dalla fine della cottura aggiungere le fragole tagliate a pezzi più piccoli  e 20180610_122041un altro sorso di vino bianco, portare a termine la cottura mescolando di tanto in tanto.

Quando il riso è pronto avete due possibilità: mettere le fragole rimanenti nella pentola e mischiare il tutto oppure usarle per guarnire direttamente nel piatto. In ogni caso non dovete farle cuocere, altrimenti si ammorbidiscono troppo.

Per decorare potete usare anche qualche fogliolina di menta, così da accentuarne il profumo.

Questa è la mia prima ricetta condivisa, quindi fatemi sapere se è comprensibile o se è meglio che me le tenga per me!
Buon appetito!

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Ricette, Vita da Hobbit e contrassegnato come , , da Vale in viaggio . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Vale in viaggio

Ciò che amo fare è scoprire nei libri temi e argomenti di riflessione che possano aiutare a comprendere meglio la complessità del mondo che ci circonda. La mia curiosità si rivolge all’essere umano nella sua interezza, i libri sono sono uno dei mezzi attraverso i quali approfondire l’argomento. Per questo amo parlare anche di fiabe, che riportano alle origini di un popolo e di viaggi, per scoprire la realtà odierna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...