Gay Pride: perché esserci

Devo confessarvi una cosa. Ho sempre pensato che il Pride fosse una pagliacciata, una fiera dell’esibizionismo in cui mettersi in mostra che non avrebbe portato nessun vantaggio nella lotta per la parità di diritti, che poi, quali diritti? Perché diamine due persone dovrebbero volersi sposare? Che battaglie inutili!
Poi sono rinsavita. Scelta e obbligo sono due concetti troppo diversi per poter essere anche solo lontanamente paragonati. Continua a leggere

Annunci

Perché dai visibilità a chi disprezzi e ignori chi ti piace?

Al Salone del Libro di Torino sono andata ad ascoltare la presentazione dell’ultimo volume di A Panda piace… di Giacomo Bevilacqua. Panda è un fumetto, anzi, un personaggio, che seguo dai suoi esordi online quindi non potevo sorvolare su questa uscita che festeggia i suoi 10 anni di vita. Ad accompagnare la presentazione c’era Sio e questo mi ha convito ancora di più a seguirla (come se ce ne fosse bisogno in realtà!). L’evento è stato fenomenale, Sio e Bevilacqua insieme sono una squadra che incanta il pubblico, anche perché, in mezzo a battute e risate non ci si è risparmiati importanti argomenti di riflessione e uno in particolare vorrei condividerlo con voi. Continua a leggere

Negatività e percezione del rischio

Tutto ciò che è emotivo interessa e ha la precedenza rispetto a ciò che non lo è. […] Interessano le polemiche, le crisi, i processi,, gli scontri, le tasse; e poi gli incidenti, le guerre, i naufragi, gli accoltellamenti, il maltempo o qualunque altra notizia capace di colpire.

Piero Angela

Continua a leggere